Weather:
city not found
Homecovid19Corti Supreme e Salute. Call for papers 2020: le “linee guida” nella pandemia

Corti Supreme e Salute. Call for papers 2020: le “linee guida” nella pandemia

La gestione della pandemia di CoViD-19 in Italia avviene, oggi, attraverso un massiccio ricorso a “linee guida” indirizzate sia al sistema sanitario sia ai diversi settori economici e sociali chiamati a convivere con il rischio di circolazione del virus e con la necessità di un suo contenimento. Si tratta di atti e documenti che, pur racchiusi sotto una stessa e generica denominazione, sono caratterizzati da una notevole eterogeneità: da prescrizioni e raccomandazioni a contenuto tecnico-scientifico riguardanti la diagnosi e la cura della malattia, fino a indirizzi organizzativi e regole di comportamento volti alla prevenzione del contagio nei luoghi di vita e di lavoro; da “linee guida” prodotte da autorità sanitarie, organi tecnico-scientifici, centri di ricerca, società scientifiche mediche, fino a “linee guida” oggetto di concertazione tra le parti sociali. Il termine, all’evidenza, sconta una ambiguità di fondo che, tuttavia, segnala la volontà di affidare la regolazione di una serie estremamente varia di rapporti e attività a norme non cogenti, flessibili nell’applicazione, soggette ad aggiornamenti continui e connessi tanto all’evoluzione delle conoscenze scientifiche sull’infezione da Coronavirus e dell’epidemia da questo provocata, quanto delle sue conseguenze sul sistema politico, economico e sociale. In altri termini, la pandemia da CoViD-19 presenta un elevato impatto sui processi di produzione del diritto non solo sotto il profilo, particolarmente dibattuto, dei rapporti tra fonti del diritto “dell’emergenza” e “nell’emergenza”, ma altresì nella prospettiva della relazione tra hard e soft law e, dunque, della normatività stessa del diritto.

 

Finalità della call e profili tematici rilevanti

Attraverso la presente call for papers, Corti Supreme e Salute, rivista della Società italiana di diritto sanitario, intende promuovere una ricerca e un dibattito aventi ad oggetto il fenomeno della normazione attraverso “linee guida” nel contesto della pandemia da CoViD-19 in Italia, che contribuisca ad esplorarne sia i contorni teorici (significati e definizioni, normatività, legittimazione, ecc.) sia i profili istituzionali e applicativi (tipologia, ambiti di rilevanza, disciplina delle funzioni di produzione, ecc.). In quest’ottica, risultano di interesse contributi che affrontino i profili problematici o vertano sugli ambiti tematici che sono di seguito elencati a titolo indicativo e non esclusivo:

– Significati del termine in ambito medico e non medico

– Normatività delle linee guida, tra obbligo e raccomandazione

– Rilevanza delle linee guida e rinvio alle linee guida all’interno della disciplina

primaria e secondaria sulla gestione della pandemia

– Soggetti e organi legittimati alla produzione di linee guida

– Natura pubblicistica e privatistica delle linee guida

– Linee guida tra uniformità e differenziazione territoriale

– Linee guida e giurisdizione

– Linee guida e organizzazioni internazionali

– Linee guida e innovazione in sanità (telemedicina, digitalizzazione,

sperimentazioni cliniche, ecc.)

– Linee guida e bilanciamento tra diritto alla salute e altri diritti e interessi (diritto all’istruzione, libertà d’iniziativa economica, libertà di circolazione, libertà di manifestazione del pensiero, ecc.) I contributi ammessi potranno essere presentati all’interno del XVIII Convegno nazionale di diritto sanitario e saranno pubblicati sulla rivista Corti supreme e salute.

Fasi della ricerca, termini e modalità di partecipazione

Per partecipare alla call occorre inviare un abstract (max. 3.000 caratteri) del contributo entro il 20 agosto 2020 all’indirizzo direzione@cortisupremeesalute.it. Il testo, redatto in italiano o in inglese, dovrà essere corredato da nome e cognome dell’autore, contatti telefonico ed e-mail, qualifica ed eventuale Università o ente di afferenza, nonché un cv aggiornato. L’abstract sarà esaminato da un panel di valutazione composto da membri del comitato scientifico della rivista e presieduto dal direttore della medesima. L’ammissione alla call sarà comunicata ai partecipanti entro il 1° settembre 2020.

I partecipanti ammessi avranno la possibilità di presentare oralmente il tema del proprio contributo all’interno del XVIII Convegno nazionale di diritto sanitario, il quale si terrà il 16 ottobre 2020, dalle 10 alle 18, ad Alessandria, sul tema “Le fonti del diritto alla prova della pandemia” e sarà organizzato in collaborazione con il Centro interdipartimentale per il management sanitario (CEIMS) dell’Università del Piemonte Orientale. La versione definitiva del contributo, redatta secondo le specifiche della rivista e compresa tra i 20.000 e i 30.000 caratteri, dovrà essere inviata alla direzione della rivista entro il 15 novembre 2020. I contributi saranno pubblicati sul fascicolo n. 3/2020 di Corti Supreme e Salute. La direzione della rivista, in considerazione della numerosità e degli ambiti tematici dei contributi, si riserva la facoltà di disporre la pubblicazione di alcuni di essi nel fascicolo successivo.

No comments

Sorry, the comment form is closed at this time.