Weather:
city not found
HomeAziende sanitarieMesotelioma: alterazioni genetiche e molecolari, l’impatto sulle terapie

Mesotelioma: alterazioni genetiche e molecolari, l’impatto sulle terapie

Un webinar di approfondimento il 29 Giugno con l’esperto di fama internazionale Michele Carbone

Un ospite d’eccezione per il seminario che la Unit di ricerca sul Mesotelioma dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria organizza martedì 29 giugno in modalità virtuale per approfondire le alterazioni genetiche e molecolari di questo tumore raro ma così tristemente conosciuto sul nostro territorio.

A dialogare con la Dr.ssa Federica Grosso, Responsabile della Unit e della struttura Mesotelioma, dalle ore 8.30 alle ore 9.30 sarà infatti il Prof. Michele Carbone, tra i ricercatori che a livello internazionale si sono maggiormente dedicati allo studio del mesotelioma. L’obiettivo dell’incontro è fare il punto sugli studi che in questi ultimi anni hanno permesso di approfondire la conoscenza sulla biologia del tumore e di comprendere meglio alcuni dei meccanismi alla base della sua patogenesi.

Professore di Patologia, William & Ellen Melohn Chair in Cancer Biology e Direttore del reparto di Oncologia Toracica presso la University of Hawaii Cancer Center, Carbone conduce un tipo di ricerca che può essere definita come la combinazione del lavoro sul campo che ha condotto per oltre 12 anni in Cappadocia e in aree remote del mondo, con un sofisticato lavoro di genetica molecolare e un vitale lavoro clinico-diagnostico nel suo laboratorio. Una tra le più rilevanti scoperte che vanta nella sua carriera di ricercatore ed esperto di mesotelioma riguarda il gene BAP1 e le implicazioni che le mutazioni dei geni del riparo del DNA hanno sullo sviluppo del mesotelioma e sul suo decorso. Andando contro il dogma corrente, il Prof. Carbone ha infatti ipotizzato e poi dimostrato che la genetica sinergizza con le fibre minerali per causare il mesotelioma. Le sue intuizioni, provate poi dall’evidenza scientifica, sono state riprodotte e ampliate da molti laboratori, tanto che lo screening genetico BAP1 è ora di routine negli Stati Uniti e all’estero.

Il seminario sarà quindi un’interessante e rara occasione per approfondire gli aspetti genetici e molecolari e il loro possibile impatto sulle strategie terapeutiche del mesotelioma con un esperto di fama internazionale, nonché rafforzare ulteriormente la collaborazione che l’Azienda Ospedaliera di Alessandria ha con l’Università delle Hawaii.

Per partecipare al webinar: https://bit.ly/3zXYpAS

Condividi:
Written by

Redazione: Claudio Risso: Direttore Responsabile --- Gian Paolo Zanetta: Direttore Editoriale --- Federico Dolce ---

No comments

Sorry, the comment form is closed at this time.