Weather:
city not found
HomeAziende sanitarieRiprese a pieno ritmo le attività dell’ospedale Oftalmico di Torino

Riprese a pieno ritmo le attività dell’ospedale Oftalmico di Torino

Pronto soccorso e specialistiche ambulatoriali

L’Ospedale Oftalmico, situato a Torino in Via Juvarra 19, è stato edificato nel 1859 al fine di ospitare le attività di oftalmologia per volere di Casimiro Sperino, 1° Ministro della Sanità del Regno d’Italia.

L’Ospedale ha assunto, negli anni, un riconoscimento a livello nazionale ed internazionale per l’alta professionalità dei suoi oculisti. Qualche anno fa, a seguito di riorganizzazioni dettate da politiche sanitarie, l’attività oculistica del Presidio è stata decentrata su più sedi, portando l’Ospedale Oftalmico al declassamento, con conseguente perdita di attrazione da parte di numerosi professionisti. Evidenziata, a partire dal 2020, la criticità dell’attività oculistica sul territorio torinese, la Direzione dell’ASL Città di Torino si è impegnata, anche con un importante investimento economico, per riportare l’“Oculistica” all’interno dell’Oftalmico, in locali completamente ristrutturati e con tecnologie all’avanguardia ed assumendo, nel 2021, 11 oculisti, oltre alla nomina del Direttore della Struttura di Oculistica.

L’attività oculistica dell’ASL Città di Torino, diretta dal dott. Roberto Orsi, è organizzata in Nuclei Funzionali Ultra Specialistici.

Nel dettaglio sono presenti:

  • il Centro per lo studio del glaucoma, dove si utilizzano le tecniche più recenti (viscocanalostomia, sclerectomia profonda, trabeculectomia) nei trattamenti chirurgici;
  • il Centro maculopatie, che studia le malattie dell’area retinica maculare, avvalendosi delle più moderne attrezzature diagnostiche e terapeutiche e utilizzando i più sofisticati fotocoagulatori laser, la terapia fotodinamica e il trattamento intravitreale antiVEGF;
  • il Centro per la chirurgia vitreoretinica, dove si utilizzano le tecniche di trattamento miniinvasivo e traslocazione maculare;
  • il Centro di traumatologia oculare “da polo a polo”, con interventi in contemporanea nei grandi traumi dal trapianto di cornea al trattamento della cataratta e della retina;
  • il Centro di Oftalmoplastica, che si occupa delle lesioni palpebrali, dell’apparato lacrimale e dell’orbita;
  • il Centro di trapianto delle cornee, dove vengono eseguiti interventi di cheratoplastica perforante e lamellare.
  • il Centro di Oftalmologia pediatrica e strabismo dell’adulto;
  • il Centro di Ortottica;
  • il Centro di Riabilitazione Visiva di I livello e il Centro di Riabilitazione Visiva regionale di II livello; il Centro di riferimento per le Malattie Rare Oftalmologiche;
  • il Centro di riferimento regionale per i ricoveri all’estero per le patologie oftalmologiche.

Il Pronto Soccorso

Il Pronto Soccorso dell’Ospedale Oftalmico, unico Pronto Soccorso Regionale Oculistico, è aperto tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 22.00, con disponibilità di camera operatoria anche notturna. L’attività del Pronto Soccorso, con oltre 100 passaggi al giorno, è dedicata al trattamento delle affezioni oculari acute e dei traumi oculari e/o orbito-palpebrali. Blocco operatorio oculistico L’attività chirurgica è svolta su 5 nuove Sale Operatorie, di cui una dedicata all’Urgenza e una alla Chirurgia Ambulatoriale.

Ogni giorno vengono svolte 7 sedute operatorie, con inizio attività alle ore 8.00 e termine alle ore 19.00. Le sedute operatorie sono, indicativamente, così organizzate: – interventi intravitreali – interventi per urgenze – interventi di carattere specialistico (trapianti, glaucomi, chirurgia palpebrale/oncologica, strabismo) – interventi per retine di elezione – interventi di cataratta. L’équipe oculistica effettua, inoltre, sedute operatorie dedicate al percorso pediatrico presso l’Ospedale Maria Vittoria. Questa organizzazione permette di smaltire le urgenze (traumatologia e distacchi di retina primari) in tempo reale, contenere le liste di attesa dei vari ambulatori di secondo livello ed effettuare 30 cataratte al giorno. Attività di ricovero Analizzando il numero dei ricoveri ordinari e in day surgery del 1° semestre 2019, 2020 e 2021, si registra un elevato incremento, che risulta, attualmente, a seguito dell’ampliamento del numero di sedute operatorie, in costante crescita.

Da gennaio 2021 è gradualmente iniziato il recupero degli interventi sospesi a seguito della pandemia, compatibilmente con le risorse disponibili.

 

Prestazioni oculistiche ambulatoriali

Sono presenti i seguenti Ambulatori:

  • Ambulatorio Angiografia Retinica
  • Ambulatorio Laserterapia
  • Ambulatorio Retina Medica
  • Ambulatorio Retina Chirurgica
  • Ambulatorio Uveiti Neurito e Immunopatologia Oculare
  • Ambulatorio Maculopatie, che eroga settimanalmente circa 350 visite e 200 iniezioni intravitreali
  • Ambulatorio Fisiopatologia Corneale
  • Ambulatorio Glaucoma Medico
  • Ambulatorio Glaucoma Chirurgico
  • Ambulatorio Patologie Orbito-Palpebrali
  • Ambulatorio Tomografia a Coerenza Ottica (O.C.T.)
  • Ambulatorio Microperimetria
  • Ambulatorio Elettrofisiologia
  • Ambulatorio Campi Visivi Computerizzati
  • Ambulatorio Controlli Postoperatori (1°, 7° e 30° giornata)
  • Ambulatorio Controlli Intravitreali

 

Apertura nuovi Ambulatori da settembre 2021

  • Telemedicina per ambulatorio Maculopatia
  • Ambulatorio controllo a 30 giorni post cataratta
  • Raddoppio Ambulatorio Glaucoma
  • Percorso Uveite
  • Percorso Neuriti
  • Presa in carico pazienti ambulatorio di Diabetologia

 

Da gennaio 2021 è gradualmente iniziato il recupero delle visite ambulatoriali sospese a seguito della pandemia, compatibilmente con le risorse disponibili.

Condividi:
Written by

Redazione: Claudio Risso: Direttore Responsabile --- Gian Paolo Zanetta: Direttore Editoriale --- Federico Dolce ---

No comments

Sorry, the comment form is closed at this time.