Weather:
city not found
HomeAziende sanitarieAsl AT. 500 studenti coinvolti nel progetto “Qua la zampa”

Asl AT. 500 studenti coinvolti nel progetto “Qua la zampa”

I nostri amici a 4 zampe parlano con i movimenti della coda, con le orecchie, con i denti: imparare a conoscere e a decodificare i loro comportamenti ci aiuta ad instaurare rapporti sereni e sicuri, per il benessere di tutti. Con questa finalità il Servizio Veterinario Area A dell’Asl AT, guidato dal dottor Alessandro Fiorio, ha ideato il progetto “Qua la zampa” per gli allievi della scuola primaria di primo grado. Nell’arco dell’anno scolastico 2023-2024 l’equipe composta da una decina di veterinari delle aree A e C ha incontrato 30 classi, dalla prima alla quinta elementare. Sono stati coinvolti complessivamente 500 studenti di dieci istituti scolastici comprensivi tra Asti e provincia.
Il progetto sarà replicato il prossimo anno scolastico: sono previsti due incontri di circa due ore ciascuno gestiti direttamente dai medici veterinari nelle sedi scolastiche. Con l’utilizzo di materiale multimediale e di attività ludiche vengono raccontate le tappe più importanti della vita, i bisogni, il linguaggio del corpo dell’amico a 4 zampe.
“Spiegheremo a bambini e bambine che prendersi cura ed educare un cane o un gatto richiede costanza, pazienza e il rispetto di alcune piccole regole fondamentali che renderanno la convivenza in famiglia piacevole e divertente”, segnalano i veterinari dell’Asl, disponibili a declinare il programma secondo l’età dei bambini, il contesto in cui viene realizzato e gli obiettivi educativi e didattici degli insegnanti.
Ampi e articolati gli obiettivi del progetto: promuovere e sostenere un’adozione consapevole e un rapporto congruo ed equilibrato tra pet e famiglia; sviluppare nuove modalità comunicative e relazionali; prevenire errori di comunicazione e incidenti con gli animali d’affezione; informare sulle modalità di gestione del pet e sulle prevenzioni da attuare; sviluppare competenze di: anatomia, fisiologia, etologia, relazione con l’ambiente ed infine, correlare salute umana, animale e ambientale, in ottica One Health.
Condividi:
No comments

Sorry, the comment form is closed at this time.