Weather:
city not found
HomeeventiLa medicina riabilitativa

La medicina riabilitativa

Il 18 novembre in diretta dall’Ao di Alessandria

Sarà la Medicina Riabilitativa il focus della diretta del 18 novembre in cui il Dr. Marco Polverelli, Direttore di Medicina Fisica e Riabilitazione dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria, spiegherà in maniera semplice e innovativa le attività di ricerca della Unit Disease insieme ai due giovani artisti Lele Gastini ed Elena Zecchin, che hanno disegnato le parole della ricerca, e ad Annalisa Roveta, dirigente biologa che coordina le unità di ricerca che afferiscono al Dipartimento Attività Integrate Ricerca Innovazione, diretto da Antonio Maconi.

L’appuntamento, in diretta a partire dalle ore 16 sui social dell’Ospedale di Alessandria, vuole approfondire le attività di ricerca condotte dalla Unit Medicina Riabilitativa che è stata istituita nel 2020 per definire percorsi interdisciplinari e trasversali in differenti ambiti specialistici, dalla prevenzione alla diagnosi, includendo la  terapia e la riabilitazione della disabilità conseguente a varie patologie invalidanti, congenite o acquisite, nonché per aumentare l’offerta di riabilitazione e promuovere la ricerca traslazionale. Tali attività, che si caratterizzano per un approccio multidisciplinare in quanto raccolgono differenti esigenze di tipo clinico, medico e chirurgico, vengono svolte principalmente all’interno del Presidio “Borsalino”: polo completo di riabilitazione, in regime di ricovero specifico, day-hospital e ambulatoriale, che tratta sia pazienti di II livello nel campo neurologico, orto/traumatologico e cardiorespiratorio sia l’alta complessità del III livello di riabilitazione.

In particolare tra gli obiettivi della Unit sono da segnalare lo sviluppo della ricerca nell’ambito di  nuove tecnologie robotiche, elettroniche (realtà virtuale) e informatiche per rispondere in modo sempre più efficace e innovativo ai bisogni crescenti di continuità, adeguatezza e sostenibilità di cura, valutandone costi e sostenibilità economica. Ha inoltre favorito il percorso di riconoscimento del Presidio Borsalino quale sede distaccata del Corso di Laurea in Fisioterapia dell’Università del Piemonte Orientale, oltre a ospitare numerosi specializzandi grazie a collaborazioni con varie Scuole di Specialità.

Dalla sua istituzione la Unit conta all’attivo 21 pubblicazioni scientifiche, 11 studi clinici, 1 progetto sottomesso per reperimento finanziamenti e 3 collaborazioni con altri enti di ricerca.

L’iniziativa “Le parole della Ricerca”, in diretta sulla pagina Facebook e sul canale YouTube aziendali, si inserisce all’interno dei percorsi di alfabetizzazione sanitaria che l’Ospedale di Alessandria, in rete con diversi partner, sta portando avanti in un’ottica di semplificazione del linguaggio scientifico e di empowerment del cittadino. Un progetto che a partire dallo scorso 14 novembre fino al 28 si è trasformato in una mostra diffusa in Via San Lorenzo grazie all’adesione di 22 negozi che ospitano altrettante parole chiave relative alle diverse linee di ricerca condotte all’interno dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria: inquadrando il QR Code presente sui pannelli realizzati da Lele Gastini ed Elena Zecchin, è quindi possibile avere maggiori informazioni sulle attività di ricerca e fare una piccola donazione a Solidal per la Ricerca per sostenerle.

Condividi:
Written by

Redazione: Claudio Risso: Direttore Responsabile --- Gian Paolo Zanetta: Direttore Editoriale --- Federico Dolce ---

No comments

Sorry, the comment form is closed at this time.